PHOTOGRAPHER & BLOGGER

Follow Me

Home » COSA VEDERE A MADRID IN TRE GIORNI – ITINERARIO
MADRID

COSA VEDERE A MADRID IN TRE GIORNI – ITINERARIO

Condividi questo articolo

Cosa vedere e cosa non perdere durante un weekend a Madrid?

Madrid città cosmopolita è la meta perfetta per trascorrere un weekend all’insegna della cultura, del buon cibo e di momenti di puro divertimento con i suoi locali notturni.

Pensi sia impossibile visitare le attrazioni principali della città in soli tre giorni? Provare per credere.

Di seguito la mia GUIDA DI TRE GIORNI A MADRID.

( Se vuoi subito sapere come muoverti a Madrid clicca QUI)

TRE GIORNI A MADRID

TRE GIORNI A MADRID – GIORNO 1

  • PUERTA DEL SOL
  • PLAZA MAYOR
  • MERCATO DE SAN MIGUEL
  • PALACIO REAL MADRID
  • CATTEDRALE L’ ALMUDENA
TRE GIORNI A MADRID
PUERTA DEL SOL

PUERTA DEL SOL

Il viaggio a Madrid DEVE iniziare assolutamente dalla piazza principale quindi recatevi a Puerta Del Sol.

Lì troverete uno dei simboli di Madrid – L’ORSO ED IL CORBEZZOLO una delle Statue più fotografate di Madrid

TRE GIORNI A MADRID
L’ORSO ED IL CORBEZZOLO

Il simbolo di Madrid, che in spagnolo si chiama “el oso y el madroño” (l’orso e il corbezzolo), risale probabilmente al XIII secolo, quando era un simbolo araldico.

Solo nel 1967, quando Madrid divenne una grande metropoli, quell’antico simbolo venne valorizzato con la produzione della famosa statua, opera dello scultore Antonio Navarro.

A Puerta del Sol non troverete solo il simbolo di Madrid ma anche la famosa scritta a terra KM 0.

TRE GIORNI A MADRID
KM0

Il Km 0 è un punto di riferimento della rete stradale della Spagna a partire dal quale si misurano le distanze in chilometri su tutte le strade nazionali. Proprio in quel punto, dunque, si trova il km 0, identificato come Origen de las carrateras radiales della Spagna.

Terminata la passeggiata a Puerta Del Sol recatevi a Plaza Mayor altro simbolo della città di Madrid da non perdere assolutamente!

PLAZA MAYOR

TRE GIORNI A MADRID
Plaza Mayor

Questo enorme piazzale, situato al centro della città, cominciò a essere costruito nel XVII secolo, su ordine del re Filippo III, la cui statua equestre scolpita in bronzo arricchisce questo luogo.

Inaugurata nel 1620, si tratta di una piazza dalla pianta rettangolare, circondata da un porticato.

Il porticato ad oggi è pieno di ristorantini, locali e negozietti dove è possibile trascorrere un po’ di tempo in totale relax.

MERCATO DE SAN MIGUEL

TRE GIORNI A MADRID
Mercato de San Miguel

Da Plaza Mayor a pochi metri trovate il Mercato De San Miguel.

Inaugurato nel maggio 1916 come mercato alimentare, questa struttura centenaria (uno dei pochi e migliori esempi di architettura in ferro nella città), nel maggio 2009 è diventato il primo mercato gastronomico di Madrid. Durante il 2018, il mercato ha vissuto un periodo di consolidamento di gran parte del suo contenuto gastronomico.

All’interno si possono degustare prodotti di alta qualità provenienti da tutta la Spagna: dalle tapas fatte con il pesce e i frutti di mare più freschi della costa galiziana a una grande varietà di formaggi gourmet di ogni zona del paese, senza dimenticare le carni, la frutta, la verdura, i dolci e le innumerevoli alternative distribuite nelle oltre 30 bancarelle che compongono il mercato.

Tra le numerose proposte spiccano i gelati artigianali e naturali di Joan Roca (3 stelle Michelin) in Rocambolesc, i tradizionali piatti di riso di Rodrigo de la Calle (1 stella Michelin) in Paella e le tapas tradizionali del Grupo Arzabal in Madrí by Arzabal.

Potete scegliere di fare qui un aperitivo o di pranzare. Tenete conto che nelle ore di punta è sempre super affollato e trovare un posto a sedere è difficilissimo. Io non ci sono riuscita.

Dopo pranzo potete dedicare il pomeriggio alla visita al Palacio Real Madrid e alla Cattedrale L’Almudena.

PALACIO REAL MADRID

TRE GIORNI A MADRID
Palacio Real Madrid

Residenza reale da Carlo III fino ad Alfonso XIII, il Palacio Real di Madrid ci propone un viaggio attraverso la storia spagnola. Pur non essendo abitato dagli attuali monarchi, rappresenta la residenza ufficiale dei re.

TRE GIORNI A MADRID
Palacio Real di Madrid

Come arrivare al Palazzo Reale di Madrid: 

Si arriva al Palazzo Reale di Madrid con gli Autobus Linea 3, 25, 39 e 148 e con la Metro Linea 5 e 2 Stazione Ópera.

Orari di apertura
Inverno: Lunedì a domenica: da 10 a 18 ore.
Estate: (1 Aprile – 30 Settembre):
Lunedì a domenica: da 10 a 20.

Chiusura: 1 e 6 di gennaio, 1 e 15 di maggio, 25 dicembre.

CATTEDRALE L’ ALMUDENA

TRE GIORNI A MADRID
Almudena

L’Almudena è una cattedrale, situata proprio accanto al Palazzo Reale, è abbastanza
semplice, ma ha una cupola che può essere scalata e godere di alcune interessanti viste
del centro di Madrid.

L’accesso alla Cattedrale dell’Almudena è possibile praticamente tutti i giorni tranne durante le giornate di celebrazioni liturgiche.

E’ possibile visitare la Cripta e il Museo della Cattedrale che prevedono ticket d’ingresso diversi.

TRE GIORNI A MADRID – GIORNO 2

  • MUSEI
  • PARCO DEL RETIRO

A Madrid, più di ogni altra cosa, sono i musei a rappresentare l’amore della città per l’arte, la storia e la cultura.

Madrid è un concentrato di cultura e bellezza: a pochi passi l’uno dall’altro puoi trovare i tre musei più noti della città, il Prado, il Reina Sofía e il Thyssen-Bornemisza.

Museo del Prado

Inaugurato nel 1819, questo edificio neoclassico custodisce opere pittoriche di grandi artisti europei realizzate tra il XVI e XIX secolo. Raccoglie anche tele appartenute alla Collezione Reale Spagnola, tra cui capolavori di El Greco, Murillo, Zurbarán e Diego Velázquez, di cui potrai ammirare il celebre Las Meninas.

Tariffe:

  • Intero: 15 €
  • Generale più copia della guida ufficiale: 24 €
  • Ridotto: 7.50 €
  • Ingresso gratuito: tutti i visitatori, dal lunedì al sabato: 18:00 – 20:00 / domenica e festivi: 17:00 – 19:00 (verificare gli altri beneficiari dell’ingresso gratuito sul sito ufficiale)

Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía

Al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía troverai opere di famosissimi artisti contemporanei come Picasso, Dalí e Miró. È a soli 10 minuti a piedi dal Museo del Prado e per la sua importanza è incluso nel Triangolo dell’Arte di Madrid. Nel museo sono esposte più di 22.400 opere tra cui Guernica, il famosissimo quadro di Pablo Picasso, e oltre 100 capolavori di Salvador Dalí.

Tariffe:

  • Biglietto intero. Visita alla Collezione e alle mostre temporanee (biglietteria e online): 10 €  
  • Biglietto intero singolo valido per due visite (biglietteria e online): 15€
  • Ingresso gratuito: tutti i visitatori del museo, dal lunedì al sabato, tranne il martedì, dalle 18:00 alle 20:00 e la domenica dalle 13:30 alle 14:30

Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid

La collezione del Museo Nazionale Thyssen-Bornemisza presenta i suoi punti di forza laddove sono più carenti gli altri musei spagnoli. La pittura del Trecento (XIV secolo in Italia) con l’opera di Duccio di Buoninsegna, Cristo e la samaritana o la scuola primitiva fiamminga con il Dittico dell’Annunciazione, una grisaglia (pittura che finge di essere una scultura) di Jan Van Eyck, sono le opere fondamentali della collezione d’arte tardomedievale. Il museo dispone anche di una splendida selezione di ritratti del XV secolo, tra i quali risaltano quello di Giovanna Tornabuoni realizzato dal Ghirlandaio e quello di Un cavaliere sconosciuto, opera del Carpaccio. Di seguito Durero, Caravaggio, Rubens, Frans Hals o Canaletto ci aiutano a comprendere i percorsi dell’arte durante i secoli XVI e XVIII.

Tariffe:

  • Intero: 13 €
  • Ridotto: 9 €
  • Ingresso gratuito: Lunedì dalle 12:00 alle 16:00

Per evitare code e risparmiare qualche euro, puoi acquistare il biglietto cumulativo: avrai diritto a uno sconto del 20% sull’ingresso a tutti e tre i musei

Sopra sono stati descritti i tre principali musei di Madrid ma se vuoi avere più informazioni clicca qui.

PARCO DEL RETIRO

Dopo aver dedicato il tempo necessario alla visita dei musei recatevi nel cuore verde della città – PARCO DEL RETIRO.

TRE GIORNI A MADRID

Non solo è uno dei “polmoni verdi” di Madrid, ma offre anche cultura, svago e attività sportive ai madrileni e ai visitatori.

Tra i suoi elementi architettonici e storici più importanti figurano il Palacio de Velázquez e il Palacio de Cristal, entrambi attualmente utilizzati come sale espositive. Quest’ultimo è un edificio estremamente originale, con una struttura in vetro e acciaio circondata da un folto boschetto di ippocastani. All’interno del Parco del Retiro troverete l’Estanque Grande che propone varie attività, tra cui barche a remi, barca solare e aula solare e la Scuola Comunale di Canoa, rivolta a bambini e ragazzi tra i 7 e i 17 anni.

TRE GIORNI A MADRID
 Palacio de Cristal

Il Bosco degli Scomparsi, presente nel Parco Del Retiro, è una zona dedicata alle vittime degli attacchi terroristici dell’11 marzo 2004: in ricordo dei 191 scomparsi, nel boschetto sono stati piantati altrettanti ulivi e cipressi. 

TRE GIORNI A MADRID – GIORNO 3

  • GIRO PER I QUARTIERI DI MADRID
  • MERCATO DEL RASTRO
  • GRAN VIA

GIRO PER I QUARTIERI DI MADRID

Il terzo giorno potete perdervi nelle strade dei diversi quartieri della città di Madrid. Malasaña, La Latina, Chueca, Lavapiés.

Madrid ha mille sfaccettature ed i suoi quartieri ne sono la prova! 

Malasaña. Il quartiere con gli abitanti più bohémien e moderni della città. Punto di riferimento madrileno della moda retrò e della cultura underground.

La Latina Il barrio di La Latina si trova in pieno centro della capitale. Confina con zone di grande interesse turistico, come Austrias, Sol-Gran Vía, Lavapiés e Madrid Río.

Le sue vie, di origine medievale, nella maggior parte dei casi presentano dei tracciati irregolari, stretti e sinuosi che terminano in una piazza.

Molte di queste strade erano situate fuori dalle mura che delimitavano la cittadella, ovvero, erano la periferia dell’antica Madrid medievale e fungevano da alloggio per molti commercianti che giungevano in città per vendere le loro merci.

Questa tradizione commerciale ha dato il nome a molte delle sue vie e piazze, come la plaza de la Cebada, dove si svolgeva anticamente il mercato alimentare, la plaza de los Carros, la plaza de la Paja o lo stesso Rastro, il mercato all’aperto più famoso della città.

MERCATO DEL RASTRO

Rito domenicale dei madrileni: fare shopping al mercato del Rastro.

TRE GIORNI A MADRID

Se siete a Madrid la domenica mattina e nei giorni festivi immergetevi nell’atmosfera vivace di questo mercato che si sviluppa lungo le vie del quartiere La Latina. Sarete circondati da bancarelle coloratissime che vendono ogni tipo di oggetto.

Chueca Il quartiere di Chueca è l’epicentro gay di Madrid È un quartiere perfetto per godere della moda, accoglie numerosi locali per bere qualcosa in tranquillità o ballare fino a notte inoltrata il tutto in un ambiente di grande tolleranza e diversità.

Lavapiés: Situato vicino a La Latina, Lavapiés è forse il quartiere più popolare del centro di Madrid e conserva ancora la rete irregolare di strette stradine medievali che lo caratterizzavano anticamente. Proprio perché collocato fuori della cinta muraria della città, si ritiene oggi che qui fosse ubicato l’antico ghetto ebraico fino al secolo XV. A sostenere questa tesi è il nome stesso del quartiere, che deriverebbe dall’antico rituale del lavaggio dei piedi prima di entrare al tempio.

GRAN VIA

TRE GIORNI A MADRID

Fondata tra il 1919 e il 1929, la Gran Vía è la strada più famosa di Madrid.

La Gran Vía fu una delle costruzioni più importanti della Spagna, che causò la demolizione di 300 case e coinvolse quasi 50 vie. Grazie alla Gran Vía si ottenne una migliore comunicazione fra il centro di Madrid -Calle Alcalá e il nordest della città -Plaza de España.

La Gran Vía è uno dei centri nevralgici di Madrid vi sono centri commerciali, ristoranti e cinema. Percorrendo questa via vi imbatterete nei due edifici più famosi di Madrid l’Edificio Metrópolis e l’Edificio Carrión, coronato dal famoso cartello pubblicitario della Schweppes, che presiede la Plaza del Callao. 

TRE GIORNI A MADRID – CONSIGLI DOVE MANGIARE

  • Recatevi presso il Ristorante La Barraca per un’ottima Paella. Dicono che sia tra le più buone di Madrid. Io l’ho adorata!!!
  • Mangiate dell’ottimo polpo presso la Pulperia De Mila. Il ristorante è situato vicino il Parco Del Retiro ed è un ottimo posto dove assaggiare piatti tipici della cucina galiziana.
  • Assaggiate il Cocido Madrileño presso la Taberna de la Daniela Cuchilleros.  Il locale in Calle Cuchilleros, vicino a Plaza Mayor , a pochi passi dal mercato di San Miguel . Il posto è decorato e ambientato come una tradizionale taverna madrilena, con sgabelli alti al bar, piastrelle e mattoni a vista alle pareti, sedie di legno e molti dipinti e foto.
  • Mangiate delle ottime Tapas presso la Taberna del Chato Tipico tapas bar di Madrid. Il locale è piccolo quindi per andarci provate a prenotare o almeno evitate gli orari di punta.
  • Recatevi presso la taverna Bodega de La Ardosa. La casa offre una gran varietà di birre irlandesi a buon prezzo, vermouth alla spina, birre chiare e ottimi vini della Ribera e di Rioja. Questo locale situato a Malasaña conserva ancora elementi della decorazione originale, tra cui l’insegna in vetro inciso, il battiscopa di azulejos e il ventilatore.

TRE GIORNI A MADRID – ULTIMI CONSIGLI

  • Se visitate Madrid solo per pochi giorni, cercate un hotel vicino a Puerta Del Sol, che è senza dubbio il centro di Madrid.
  • Non perdetevi a Madrid una serata di Flamenco. Io ho prenotato presso lo storico Torres Bermejas, il tablao per eccellenza di Madrid. Costi a persona: Biglietto di ingresso 25 euro, ingresso più bevanda 35 euro, ingresso più cena 70 euro.

Madrid ha superato ogni mia aspettativa facendomi trascorrere tre giorni molto intensi dove arte, cultura, buon cibo e divertimento sono stati davvero gli ingredienti di un cocktail perfetto.

Spero che la mia guida ed i miei consigli vi siano utili per ottimizzare i tempi e godere a pieno di questa imponente città.

Ora non mi resta che augurarvi Buon Viaggio per le strade di Madrid.

Alla prossima avventura.

Sara Centi

@blonde_traveling

Se sei curioso di conoscere le mie avventure in giro per il mondo da uno sguardo agli articoli che trovi qui!


Condividi questo articolo

sara

Ciao! Mi chiamo Sara Centi e ti do il benvenuto nel mio Blog.
Sono una ragazza a cui cresce l’erba sotto ai piedi.
Innamorata follemente della Vita, del Mondo, della Natura e sempre alla ricerca di avventure.
Qui troverai articoli riguardanti la Regione in cui vivo – L’Abruzzo – ma anche articoli riguardanti le esperienze che ho vissuto e che vivrò in giro per il mondo.
Conosciamoci meglio…


6 Comments

  • Libera

    22/04/2022 at 5:07 pm

    Madrid mi è piaciuta tantissimo. Ho adorato in particolare le piazze e i musei. Diciamo che non vedo l’ora di vedere Guernica di Picasso dal vivo: un’emozione unica!

    Rispondi
  • Eliana

    25/04/2022 at 8:47 am

    Non sono mai stata a Madrid nonostante la Spagna la conosca abbastanza! Devo rimediare a questa mancanza il prima possibile, magari organizzando un viaggio di 10 giorni tra Madrid e Barcellona, le due “capitali” (se vogliamo) spagnole!

    Rispondi
  • Arianna

    29/05/2022 at 8:44 pm

    Leggendo il tuo articolo mi è venuta voglia di tornare a Madrid l’ho vista un pò di tempo e meriterebbe un ritorno è così bella e viva che è sempre un piacere visitarla

    Rispondi

Lascia un commento