PHOTOGRAPHER & BLOGGER

Follow Me

Home » LAGO DI BRAIES – TESORO DELLA VAL PUSTERIA
LAGO DI BRAIES

LAGO DI BRAIES – TESORO DELLA VAL PUSTERIA

Condividi questo articolo

Il Lago di Braies è uno di quei luoghi di cui avrai sentito parlare almeno una volta nella vita, dove tantissimi fotografi hanno realizzato i loro scatti più belli, dove hanno girato la serie televisiva italiana “Un passo dal cielo” con Terence Hill, ed è senza alcun dubbio uno di quei posti che accoglie milioni e milioni di turisti da tutto il mondo ogni anno.

Definito uno dei laghi più romantici del mondo è davvero un tesoro incastonato dalle cime dolomitiche della Val Pusteira.

lago di braies

Il Lago di Braies è un lago naturale, NON BALNEABILE, situato vicino al comune Braies un paese in provincia di Bolzano, è a quota 1496m s.l.m. e vanta una superficie di 31 ettari e una profondità massima di 36 metri.

Il lago è all’interno del parco naturale Fanes – Sennes – Braies.

Le vette delle montagne fanno da cornice in ogni punto: la più alta nella zona è quella chiamata Croda del Becco, con un’altezza di 2810 metri.

COME RAGGIUNGERE IL LAGO DI BRAIES

Vi sono quattro modi per raggiungere il lago di Braies:

IN AUTO:

Bisogna percorrere la SS49 in direzione Brunico, fino allo svincolo per Braies.

Una volta arrivati, si può lasciare la macchina in uno dei diversi parcheggi presenti nella Valle di Braies.

In alta stagione – dal 10 luglio al 10 settembre – il numero di turisti è così alto che l’accesso è rigorosamente regolato.

Vi è la possibilità di prenotare e pagare il parcheggio online, collegandosi al sito braies.bz 

Il costo del biglietto giornaliero aggiornato al 2021 è di 10 euro.

IN AUTOBUS:

Per il Lago di Braies partono le linee 439 da Monguelfo e 442 e 443 da Dobbiaco.

E’ importante sapere che è obbligatorio presentare la prenotazione online pagata nel periodo di alta stagione che va dal 10 luglio al 10 settembre.

Per l’andata nel sistema di prenotazione bisogna indicare la fermata, il numero di persone/animali da trasportare e l’orario;
Il ritorno può essere effettuato in qualsiasi momento semplicemente presentando il biglietto già pagato (non è necessario indicare la fermata e l’orario)

Mobilcard, carte valore e tessere turistiche (Holidaypass ecc.) non sono valide!

Per costi ed orari aggiornati cliccate qui.

IN BICI:

Andando in bici si intraprende la pista ciclabile della Val Pusteria fino a Ferrara di Braies e proseguite poi sulla strada provinciale 47 fino al lago.

A PIEDI:

Da Ferrara nella Valle di Braies al Lago di Braies:

Il sentiero Viktor Wolf Edler von Glanvell conduce da Ferrara nella Valle di Braies fino al Lago di Braies.

  • LUNGHEZZA: 4.8km
  • TEMPO :1.5 ORE
  • DISLIVELLO: 270m
  • DIFFICOLTA‘: Adatto a famiglie ed anziani

Da Monguelfo al Lago di Braies:

Dalla stazione ferroviaria di Monguelfo si intraprende il Sentieero CAI 2 che conduce a Ferrara nella Valle di Braies.

Da lì si prosegue sul sentiero CAI1, il sentiero tematico Viktor Wolf Edler von Glanvell, fino al Lago di Braies.

  • LUNGHEZZA: 12.5 km
  • TEMPO :3 ORE
  • DISLIVELLO: 400m
  • DIFFICOLTA‘: Adatto a famiglie

Da Villabassa al Lago di Braies:

Dalla stazione ferroviaria di Villabassa il sentiero CAI 1, conduce a Ferrara nella Valle di Braies.

Da lì si prosegue sul sentiero CAI 1, il sentiero tematico Viktor Wolf Edler von Glanvell, fino al Lago di Braies.

  • LUNGHEZZA: 11 km
  • TEMPO: 3 ORE
  • DISLIVELLO: 315m
  • DIFFICOLTA‘: Adatto a famiglie

DOVE MANGIARE AL LAGO DI BRAIES

lago di braies

Se la stagione lo permette e non hai voglia di spostarti dal lago di Braies hai quattro opzioni:

  • mangiare presso l’hotel del Lago di Braies ,
  • prendere qualcosa al chioschetto di fianco l’hotel,
  • portare con te il necessario per un picnic
  • raggiungere Malga Foresta.

Per arrivare a Malga Foresta dovete fare il giro del lago in senso antiorario, arrivati in fondo al lago troverete dei segnavia che vi indicano il percorso da intraprendere. Vi consiglio di prenotare Tel. rifugio+39 345 1509933

COSA NON PERDERE AL LAGO DI BRAIES

GIRO IN BARCA

Una volta raggiunto il Lago di Braies vi troverete davanti ad una delle palafitte più fotografata al mondo!!

lago di braies

Qui è possibile noleggiare una barca e fare il giro del lago.

Dopo aver noleggiato la barca e preso confidenza con i remi mi sono diretta sulla sponda opposta e mentre remavo cercavo di memorizzare il più possibile lo scenario che avevo davanti.

La paura di non ricordare ogni singolo dettaglio era davvero tanta!

lago di braies

Le montagne a picco ti avvolgono, il colore smeraldo dell’acqua gioca con i riflessi del sole, gli alberi presenti sulle sponde fanno da cornice ad uno scenario da mozzare il fiato. Mi sono sentita dentro una fiaba.

Info Utili:

Prezzo per barca 2021

30 min  –        € 19.-
60 min    –      € 29.-

1 barca per 4 persone

Orario di apertura
– 
maggio/giugno/settembre/ottobre  10.00 -17.00

-2021 fino al 07.11.2021 con il bel tempo
– luglio/agosto                                          8.30 – 18.30
– chiuso in caso di maltempo
– non è possibile prenotare la barca in anticipo

Per restare aggiornato su tariffe e orario clicca qui

TREKKING AD ANELLO LUNGO IL LAGO DI BRAIES

lago di braies

Questa è decisamente una delle escursioni da non perdere se siete al Lago di Braies in quanto vi permetterà di vedere il lago da ogni prospettiva e vi regalerà scorci panoramici imperdibili.

La durata del trekking è in media di 1h e 30 min per un dislivello pari a 100m indi per cui il percorso è adatto davvero a tutti.

Vi sono punti percorribili anche con passeggini altri invece no a causa della presenza di scalinate, strettoie e molta ghiaia. In questo caso consiglio lo zaino porta bimbo.

LAGO DI BRAIES – LAGO PIU’ ROMANTICO DEL MONDO

lago di braies

Il lago di Braies è stato definito il lago più romantico del mondo ed è davvero difficile smentire questo appellativo che gli è stato dato.

Io ho avuto la fortuna di visitarlo in bassa stagione e sono riuscita a godere a pieno ogni escursione fatta.
La sensazione che ho provato per tutto il tempo è stata quella di non riuscire a memorizzare ogni singolo dettaglio, ogni singolo riflesso, ogni singolo scorcio… avevo paura di andare via e di non ricordare come volevo la meraviglia color smeraldo appena vista.

La paura è svanita in un baleno… ad oggi ricordo ogni singola vibrazione provata!

Il Lago di Braies è davvero un luogo suggestivo, a tratti magico, avvolto da una bizzarra leggenda e da una natura prorompente.

Cosa ho scritto?! Leggenda?! Già… perché intorno al lago di Braies gira una leggenda molto bislacca.

LA LEGGENDA DEL LAGO DI BRAIES

lago di braies

“Secondo la leggenda, tra le montagne che sovrastano il lago di Braies viveva una popolazione di selvaggi. La tribù era pacifica, composta da donne e uomini bellissimi e custodiva oro e numerose pietre preziose. I minerali e le pietre provenivano dalle stesse terre che abitavano.
Questi uomini non possedevano i preziosi per il loro valore ma per la forza e l’energia che dava ai loro cuori. Con l’oro e le pietre inoltre realizzavano oggetti e gioielli per omaggiarli.

Un giorno, in valle, entrarono dei pastori per far pascolare i loro greggi. In breve tempo i nuovi visitatori entrarono in contatto con i selvaggi che li omaggiarono, in segno di benvenuto, di monili e oro.

I pastori alla vista di tutto quel luccichio, persero la ragione e divennero desiderosi di aver sempre più gioielli e oro. Un desiderio così forte dall’iniziare a pensare come procurarsi questo tesoro.

Non era così semplice trovare in valle oro e pietre preziose, quindi l’unico modo per ottenerli, secondo i pastori, era quello di rubarli ai selvaggi. Iniziarono presto continue razzie a scapito della tribù da parte dei nuovi visitatori.

I selvaggi, vedendo diminuire il loro oro, decisero di proteggerlo. Così trovarono una soluzione che cambiò l’aspetto dell’intera valle. Così scavarono le sorgenti per aumentarne la portata. L’acqua fu convogliata al centro della valle in modo da formare un grande lago che separò i territori della tribù dai pastori che salivano dal fondo valle evitando così ulteriori razzie.

I selvaggi nascosero i loro tesori all’interno delle sorgenti. L’acqua erose l’oro e attraversò le pietre preziose dando al lago di Braies il colore splendente che vediamo oggi.”

Ti svelo un segreto… quando sono andata via dal Lago di Braies mi sono fatta una promessa… tornare a visitare questa gemma preziosa nei mesi in cui il Signor Foliage da il meglio di se!

La mia stagione del cuore è sicuramente l’autunno e non oso immaginare la bellezza di questo luogo avvolto dai caldi colori di una delle stagioni più romantiche in assoluto!

Magari aggiornerò l’articolo con nuove news ,chi può dirlo!!!

Cari lettori un grandissimo abbraccio e al prossimo articolo!

Sara Centi

@blonde_traveling

Se stai organizzando un viaggio sulle Dolomiti ed hai bisogno di qualche idea clicca qui!


Condividi questo articolo

sara

Ciao! Mi chiamo Sara Centi e ti do il benvenuto nel mio Blog.
Sono una ragazza a cui cresce l’erba sotto ai piedi.
Innamorata follemente della Vita, del Mondo, della Natura e sempre alla ricerca di avventure.
Qui troverai articoli riguardanti la Regione in cui vivo – L’Abruzzo – ma anche articoli riguardanti le esperienze che ho vissuto e che vivrò in giro per il mondo.
Conosciamoci meglio…


8 Comments

  • Silvia The Food Traveler

    09/11/2021 at 1:48 pm

    L’autunno è anche la mia stagione preferita per cui sicuramente mi piacerebbe vedere il lago di Braies in questo periodo (ma i colori dell’estate non sono niente male!). Mi fa piacere leggere che il percorso di trekking è adatto a tutti, il che significa che quindi posso farcela anche io, soprattutto con l’idea di raggiungere uno dei punti di ristoro!

    Rispondi
  • ANTONELLA MAIOCCHI

    09/11/2021 at 3:29 pm

    La prima volta che ho visto il lago di Braies credevo di essere in un mondo parallelo. Era inizio estate, il sole filtrava tra le foglie di un bel verde intenso e … incredibile ma vero, non c’era anima viva. Piacerebbe anche a me andarci in autunno e godermi i colori del foliage

    Rispondi
  • Paola

    10/11/2021 at 10:53 pm

    Con il Lago di Braies non si sbaglia mai!
    Purtroppo ancora mi manca, ma più ne sento parlare più penso che sia un posto unico al mondo!
    Bellissime le tue foto!

    Rispondi
  • Valentina

    11/11/2021 at 3:59 pm

    Anche io vorrei proprio tornare ad ammirare il lago di Braies in autunno! Chissà che incanto il foliage qui! Ci sono già stata tante volte, l’ho anche ammirato dall’alto della Croda del Becco… Sempre emozionante!

    Rispondi
  • Annalisa Spinosa

    16/11/2021 at 11:17 am

    Ho sempre pensato che fosse il lago più romantico del mondo e spero di poter testare presto di persona la mia sensazione. D’altronde come non innamorarsi di questo spettacolo d’acqua abbracciato dalle possenti montagne?

    Rispondi
  • Eliana

    12/01/2022 at 7:07 pm

    Non sono mai stata al Lago di Braies al contrario dei miei genitori che ci vanno, praticamente tutti gli anni. É davvero tanto tempo che non vado in Trentino, devo proprio organizzare un viaggio in questa regione!

    Rispondi
  • Elena

    13/01/2022 at 3:57 pm

    Questo secondo me è uno dei laghi più belli in assoluto. Ma lo sai che la prima volta che mi sono imbattuta in una foto di questo lago (all’epoca non lo conoscevo) credevo che fosse in un luogo lontano? Poi quando ho scoperto il suo nome e che si trova in Italia sono rimasta sorpresa e molto felice. Purtroppo non l’ho mai visto di persona, ma è nella lista dei desideri. Vorrei poter ammirare le sue splendide acque, i paesaggi circostanti ed immergermi totalmente nella natura. Sarebbe un sogno! Molto carina la leggenda della nascita del Lago di Braies.

    Rispondi

Lascia un commento